18 Jan 2019
Photo Le più belle regioni montuose d'Italia

Le più belle regioni montuose d'Italia

Dalla villa in Toscana alle strade della siciliana Catania, dai confini delle Dolomiti alle spiagge della Calabria, eDreams ti offre le scappatelle inevitabile per assaporare il meglio dell'Italia.

Percorrere la puglia in bicicletta

Il tacco della stivale, un parco giochi greco-romano nei tempi antichi e un nuovo Eldorado per i viaggi elegante e naturali, è ora in bicicletta. Nella parte meridionale dell'Europa, che può essere raggiunta da Parigi in due ore con volo diretto, lungo la costa delimitata da nastri verdi di ulivi e viti, la primavera precoce invita i visitatori a godersi l'aria aperta a febbraio.

Si puoi pedalare senza problemi da Ostuni ai "trulli" di Alberobello, i cui tetti conici sono nel Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. I passi, ragionevoli per ogni ciclista dilettante, sono a 40 chilometri al giorno, con poca differenza di altitudine: un luogo ideale per un viaggio in famiglia, dove tutti possono, a partire dai 14 anni, cavalcare la sua piccola regina. Città barocche che ondeggiano nel mare (Lecce, Gallipoli), magnifiche spiagge (Lido Marini, Torre Vado) e spettacolari scogliere, da dove si può, in una giornata limpida, vedere la costa albanese, comporre il menu di questo viaggio mescolando cultura e natura.

Assaporare la dolce vita siciliana a Catania

Palermo spesso ruba lo spettacolo. Eppure, Catania non ha nulla da invidiare al suo rivale. Tanto più che da qualche mese a questa città, ai piedi dell'Etna conosce un'effervescenza culturale. La famiglia Puglisi (mecenati e collezionisti) ha trasformato un antico palazzo del 17 ° secolo in una fondazione dedicata all'arte moderna e contemporanea nello storico centro lavico attraversato da un intreccio di vicoli fiancheggiati da palazzi e chiese barocche.

Soggiornare in una casa toscana

Nel cavo delle sue colline, la Toscana nasconde ancora alcuni tesori ed eDreams vi rivela tutto. A sud di Siena, direzione Pienza e il suo centro storico, onorato dall'UNESCO, per passeggiare nei suoi vicoli lastricati anche nelle sue bancarelle, attratto dall'odore di un pecorino, questo formaggio di pecora la cui produzione risale ai tempi del etrusco.

Nelle vicinanze, il piccolo borgo medievale di Montalcino domina, la valle dell'Ombrone e i vigneti che producono il brunello, uno dei vini più apprezzati della regione. Ai suoi piedi, la campagna, avvolta nel suo mantello invernale verde e grigio punteggiato di tocchi di ruggine.Affitta una casa nel più profondo delle Crêtes Siennoises per apprezzare la bellezza del luogo. La lussuosa villa Di Montesoli è uno dei nuovi indirizzi nel catalogo città in Italia.

Un lungo viale di cipressi in fila conduce a questo rinnovato edificio di 750 mq, l'anima dei proprietari è palpabile. Alle pareti, la collezione di armi del patriarca e, nelle nove sale, vecchie foto di famiglia ingiallite dal tempo.

Sci verde in Tirolo

In queste montagne dell'Alto Adige dove l'Italia si unisce all'Austria, i veneziani e i milanesi hanno il loro piccolo segreto verde, il Feldmilla Design Hotel. La famiglia Leimegger (padre, madre e le loro due figlie) fece il grande mulino del nonno, Campo Tures ("Sand in Taufers", in tedesco), un fiore high-tech e sostenibile. Immerso nei pini, le clause in stile giapponese e la pulizia giapponese dei mobili diffondono l'amore per la natura che porta questo angolo del Tirolo italiano (la regione più verde del paese) dell'impero del Risorgimento. Qui, i torrenti provvedono al bisogno di energia elettrica, e le entrate di questo albergo sovvenzionano la costruzione di una centrale idroelettrica in Guatemala.

Siate certi, il soggiorno virtuoso è anche edonistico - in inverno,dove i piaceri iniziano con gli sci sulle piste di Speikboden, a 1 km di distanza, nel sottobosco, con le ciaspole o lo sci di fondo , segui l'estate e le sue escursioni alla scoperta delle Dolomiti. E, in ogni stagione, arrampicati nel piccolo borgo medievale di Campo Tures che veglia sulla valle o fai una sosta a Cascade, futuristico spazio acquatico e minerale: sforzo prima del comfort della merenda della signora Leimegger e la cena delle specialità tirolesi nel silenzio attutito delle montagne.

Tuffarsi in tempi antichi in Calabria

Atletici e perfetti, questi due dei greci in bronzo disegnati dalle onde nel 1972 al largo di Riace, in Calabria, sono le nuove stelle del Museo della Magna Grecia di Reggio di Calabria, che li espone dopo una ristrutturazione durante quattro anni.